Logo
BLOG & PRESS

PUBBLICAZIONI, TEMATICHE, ARTICOLI E ATTUALITA'

BLOG & PRESS

Berlusconi non c’entra un cazzo.

[ad#ad-2]

Vorrei tanto sapere quando noi italiani matureremo, impareremo a non puntare il dito contro questo o quello, sbattendo come le mosche contro le lampadine accese, piuttosto che guardare dentro di noi e cambiare modo di pensare e di vedere le cose, cambiare il nostro “modus operandi”.

Forse ce l’ abbiamo nel sangue, il masochismo, il narcisismo, la presunzione, il far scaricabarile, il giudicare e tutto il resto di questi tanti vizi, in un paradosso e in una confusione totale che si puo’ esprimere semplicemente in una sola frase: ma cosa cazzo vogliamo dalla vita?

La verità è che non lo sappiamo nemmeno noi, non siamo mai contenti, ma piuttosto che adoperarci per migliorare le cose, ci affidiamo agli altri per poi prendercela e puntare il dito contro questo o quello quando le cose non vanno per il verso giusto.

Ce la prendiamo con i politici di turno ( a ragione certo) per la situazione in cui siamo, non vedendo pero’ che il problema vero è alla radice, nel passato, nella nostra cultura e nel nostro modo di vedere le cose. Ci meravigliamo delle spese pazze dei nostri parlamentari, giustamente , quando anche noi o comunque la maggior parte di noi ha le mani bucate e da importanza al telefonino di ultima generazione o alle scarpe firmate da 200 euro. Tutto è proporzionato, anche l’ avidità e il consumismo.

Si sono mangiati l’ Italia? Hanno rubato? Certo che lo hanno fatto, ma non siamo stati noi a votarli? E la cosa curiosa poi, è che spesso si sente dire “Io non l’ ho votato!”; vorrei tanto capire da dove cazzo sono saltati fuori tutti questi voti se nessuno lo ha votato. Ammettiamo i nostri sbagli, anche io ho sbagliato a votare dove ho votato.

Ma di chi stiamo parlando? Dei Berlusconi? Dei Prodi? Andreotti, Craxi ecc. ecc.?? Di tutti e di nessuno. Oggi ce la prendiamo con Monti che ha dato già le dimissioni dopo un governo tecnico che ha solo penalizzato il popolo. Prima ancora ce la prendiamo con Berlusconi per i suoi bunga bunga, perchè ha disastrato l’ Italia e il suo governo è caduto.

Quando feci il servizio di leva, nel ’92, anno delle stragi di mafia, c’era già chi rubava in Italia… politici, impiegatimarescialli, colonnelli…. gente che con uno stipendio fisso di tutto rispetto ogni mese, prelevava alimenti e bevande dalle mense, ma non una bottiglia o una confezione di caffè, ma casse e casse di alimenti e bevande destinate all’ esercito e pagate da noi.

Tutto questo la dice lunga su quello che c’era e c’è alla base di tutto: io mangio e me ne frego di quello che succede intorno!

Ecco perchè bisogna cambiare modo di pensare e di vedere le cose, cambiare abitudini e mentalità. Ma tutto questo deve partire principalmente da noi, dal basso. Solo allora sapremo da che parte stare e avremo la lucidità di scegliere le persone giuste che governino questo paese.

[ad#ad-1]

Potrebbero interessarti questi altri articoli

É sempre gradito un tuo parere: lascia un commento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi