Logo
BLOG & PRESS

PUBBLICAZIONI, TEMATICHE, ARTICOLI E ATTUALITA'

BLOG & PRESS

Trasparentemente: il bene e il male.

[ad#ad-2]

Qualche tempo fa ero a cena da un carissimo amico, persona colta e molto sensibile a svariate tematiche umanistiche che ogni giorno battono banco sterilmente sui media, annacquate e contorte da quei filtri mentali che hanno da tempo messo le radici nella nostra mente.

Tra una fetta di formaggio casereccio e un bicchiere di buon vino rosso e corposo, accadde qualcosa che, a dire il vero non mi meraviglio’ piu’ di tanto, ma allo stesso tempo mi fece capire e avere conferma di quanto l’ anima e l’energia positiva di alcune persone, possa espandersi all’ esterno sfiorando tutto cio’ che li circonda di quell’ alone di benessere e
serenità: una povera libellula volteggiava nella stanza, quando ebbe la sfortuna di precipitare e cadere nell’ insalata. La scena alla quale assistetti, e cioè vedere il mio compagno di avventura prendere delicatamente quel povero insetto per liberarlo in fretta dall’ agonia dell’ aceto, nella speranza che potesse sopravvivere, mi fece tornare indietro nel
tempo di quasi 20 anni.

In quel periodo mi interessavo un po’ di esoterismo (anche politico), di scienze occulte e comunque di tutte quelle tematiche che vanno aldilà dell’ aspetto materiale e della fisicità delle persone, piu’ di quanto avrei fatto negli anni successivi, fino a qualche tempo fa.
Si discuteva quindi, di empatia, di energia positiva, tra le altre cose, e di come alcuni individui siano dotati di una certa sensibilità innata, che li porta a sentire e vedere le cose in modo diverso dalle altre persone.

Katiuscia prese in mano un piccolissimo sacchettino di velluto cucito e sigillato, una sorta di amuleto portafortuna che Antonio custodiva gelosamente in una tasca. Lei non sapeva la natura e la provenienza di tale oggetto e nemmeno io. Tuttavia, quando le fu chiesto di stringerlo nel palmo della mano e di chiudere gli occhi, lei vide un crocifisso. Appena dopo, il nostro amico comune confermo’ che in quel sacchettino c’era qualcosa del genere che aveva a che fare con la religione cristiana.
Questo episodio non vuole dimostrare nulla, ma piuttosto sottolinea l’ empatia e la sensibilità che caratterizzano alcune persone. Parlare e condividere idee e opinioni con i miei amici di allora, mi faceva stare bene, soprattutto perchè sentivo realmente il calore umano e quell’ energia positiva che loro emanavano.
Lo stesso mi è capitato negli ultimi tempi, anche se di rado, soprattutto con il mio compagno di cena con il quale condividiamo spesso idee e opinioni, ma soprattutto la semplicità e i piccoli grandi valori di ogni giorno, un privilegio che pochi possono permettersi, ve lo assicuro.

Solo chi ha la pace e la serenità nel cuore, nell’ animo e nella mente, puo’ dirsi dotato di quella sensibilità con la quale riesce a sentire il benessere che lo circonda.

Solo chi ha queste caratteristiche è attratto dai suoi simili con i quali condivide gioie e dolori,
riuscendo persino a soffrire per le disgrazie altrui.

Solo chi ha la mente aperta, libera da pregiudizi e di foschie di ogni sorta, riesce a distinguere le persone vuote da quelle colme di sentimenti veri.

Solo le persone sensibili riescono a distinguere il bene dal male.

[ad#ad-1]

Potrebbero interessarti questi altri articoli

É sempre gradito un tuo parere: lascia un commento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi